Stan Meyer: l’uomo che ha inventato l’automobile ad acqua

Stan Meyer: l’uomo che ha inventato l’automobile ad acqua

Stan Meyer, un altro genio poco noto o forse dimenticato. Eppure la sua scoperta più importante (l’automobile ad acqua) potrebbe essere una delle più grandi invenzioni di tutti i tempi.

Il destino di Stan Meyer potrebbe essere accostato a quello di Nikola Tesla: entrambi gli inventori effettuarono scoperte talmente importanti da meritare un posto di rango nell’olimpo della ricerca scientifica. Ma, entrambi sono stati messi in secondo piano. Forse perchè le loro invenzioni non avrebbero costituito una fonte di profitto per i magnati dell’industria o le elites affaristiche ma, più semplicemente, progresso a gratuito beneficio dell’umanità.

E’ il caso di Stan Meyer, che inventò un automobile in grado di percorrere 184 chilometri con soli quattro litri di acqua.

Insomma, una rivoluzione epocale. Le industrie metalmeccaniche e le lobbies cercarono di oscurare la sua scoperta, consigliando solo un uso militare del veicolo. Proposero a Meyer un contratto, che prevedeva l’integrale cessione del brevetto ad un prezzo esorbitante e conveniente.

Ma Stan Meyer rifiutò la proposta, consapevole del fatto che la sua invenzione sarebbe stata offuscata e sottratta all’utilità sociale, per essere rinchiusa in qualche ignoto cassetto.

Il fatto è che Stan Meyer, pochi giorni dopo, verrà trovato morto in un isolato parcheggio.

L’invenzione di Meyer sfruttava l’elettrolisi e l’ automobile, per andare in movimento, non necessitava di pesanti, costose e pericolose bombole ad idrogeno. Era sufficiente versare acqua nel serbatoio (simile a quello di qualsiasi autovettura) per poter percorrere circa 184 chilometri e con soli 4 litri di acqua.

Nel 1995, un emittente americana mandò in onda un documentario che descriveva l’invenzione ed il funzionamento della automobile ad acqua.

Si evidenzia che Meyer fù contattato dall’Arab Oil Corps, la quale intendeva acquisire il brevetto per scopi militari. Gli venne offerto un milione di dollari. Stan rifiutò e pochi giorni dopo (come abbiamo detto) fu avvelenato nei pressi di un ristorante di Grove City nello Ohio.

Il fratello Steve racconta che circa una settimana dopo, i suoi scritti, l’automobile e gli strumenti utilizzati per l’invenzione furono requisiti da personaggi influenti.

Prima di morire, Stan aveva ottenuto i brevetti per l’invenzione ed era già pronto alla produzione del suo sistema. Con appena 1500 dollari avrebbe trasformato un’automobile a benzina in un’autovettura ad acqua.

Insomma, il mondo avrebbe potuto fare a meno del petrolio. Sarebbe stato il controllo delle industrie petrolifere e delle multinazionali energetiche.

Nessuno, oggi, parla di Meyer e della sua straordinaria invenzione e le notizie reperibili sono incredibilmente scarne.
E’ possibile reperire  alcune informazioni in I media e le multinazionali tacciono.

<a data-cke-saved-href="http://en.wikipedia.org/wiki/Stanley_Meyer" href="http://en.wikipedia.org/wiki/Stanley_Meyer" rel="nofollow" s_water_fuel_cell"="" style="padding: 0px; margin: 0px; outline: none; list-style: none; border: 0px none; color: rgb(68, 68, 68); text-decoration: none; transition: all 0.2s ease-in-out; -webkit-transition: all 0.2s ease-in-out;">Un genio dimenticato. Per il momento.

Inserito da Cristina Genna Blogger

 

Guest blogging Italia

articolo letto

totale visite sito web prima pagina 

conta tempo connessione internet

 

 

 

 

contatore

totale click accessi sito web la voce del web